Solo qui, il latte ha il profumo dei pascoli

La tipica azienda agricola di montagna, transumante d’estate e stanziale d’inverno, è all’origine dei due formaggi, a marchio DOP, più rappresentativi della tradizione valtellinese:
il Bitto, antico formaggio d’alpe, e il Valtellina Casera, formaggio semigrasso di latteria.
 
Il Bitto DOP, la cui origine risale ai Celti, viene prodotto da giugno a settembre, nel periodo in cui le mandrie soggiornano nei pascoli in quota e la loro alimentazione è costituita prevalentemente dall’erba degli alpeggi.
Il latte vaccino intero viene lavorato sul posto subito dopo la mungitura, con l’eventuale aggiunta di latte caprino ma in misura non superiore al 10%. La coagulazione avviene con l’uso di caglio di vitello.
Seguono la cottura, la salatura e la maturazione che inizia nelle casere d’alpe e si completa nel fondovalle.
La stagionatura minima è di 70 giorni, ma le forme possono essere lasciate a maturare anche sino a 10 anni.
 
Anche il Valtellina Casera DOP, di cui vi è traccia già nei documenti del 1500, è prodotto esclusivamente con latte vaccino valtellinese e lavorato nei caseifici locali.
Il latte di due o più mungiture viene parzialmente scremato e fatto coagulare con l’uso di caglio di vitello. Una volta cotta, la pasta viene estratta e posta in fascere che riportano la scritta “Valtellina Casera”. Seguono la salatura e la stagionatura che si protrae per almeno 70 giorni.

Consorzio per la Tutela dei formaggi Valtellina Casera e Bitto

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat.

Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation ullamcorper suscipit lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat nulla facilisis at vero eros et accumsan..




Scopri gli altri prodotti di Valtellina


Risotto con bresaola, mele e Bitto
Frittelle di mele
Galletto ripieno